Disegni delle nuvole

Disegni delle nuvole

Alle prime luci dell’alba mi trovavo sotto le grandi pareti delle Giulie ,le forti raffiche di vento mi innervosivano , l’unico vantaggio e che mi facevano dimenticare la calura assurda che persiste da tempo nella pianura .
Incantato ad osservare queste maestose pareti , nelle loro intricate trame , sembra mi volessero raccontare la loro antichità.
All’improvviso un ritorno brusco alla realta , de

i sassi che cadevano dalle cime dovuto alla normale erosione , e agli stambecchi che si muovono su di esse cercando da mangiare su piccole cornici o terrazzini d’erba.
Cadendo emettevano un suono particolare dovuto alla velocità della caduta , sibillavano come piccole meteore , avvertendoti dell’loro arrivo , l’impatto con le roccie sottostanti ne provocava la rottura , spezzandosi in decine di scheggie.
In quel momento pensavo al caschetto che naturalmente era a casa , ma sinceramente non pensavo di spingermi così in alto , e come sempre mi ripeto la solita frase …la prossima volta devo portarlo.
In quota il vento soffiava forte le nuvole correvano veloci , a momenti esse disegnavano nel cielo strane e particolari forme grafiche , ma questo durava un attimo , bisognava essere pronti per catturare quel momento effimero che mi regalava la montagna.

Leave a Reply